Recensione – “Colazione a Notting Hill”, Ali McNamara

Colazione a Notting Hill, Ali McNamara

IMG_20160301_105601

Trama:

Scarlett O’Brien, grande appassionata di cinema, è finalmente riuscita a inserirsi nel jet set internazionale e a vivere la vita da star che ha sempre sognato, dividendosi tra due lavori di prestigio e tra le sue città preferite, Londra e New York. E ora che sta anche pianificando il suo matrimonio da favola con l’affascinante fidanzato Sean, le cose non potrebbero andar meglio. Ma quando Scarlett viene ingaggiata per lavorare con la famosa diva Gabriella Romero, la preferita dei paparazzi di mezzo mondo, capirà davvero cosa significa stare sotto i riflettori ventiquattr’ore su ventiquattro. Scarlett comincerà così a rimpiangere una vita normale e lontana dalle luci della ribalta…

Anno di pubblicazione: 2014 (2015 in Italia)

Genere: Romanzo rosa

Casa editrice: Newton Compton

Serie: Notting Hill #3

Per acquistare una copia del libro su Amazon CLICCA QUI.

 

Recensione:

Questo è il terzo romanzo nella serie di Notting Hill (qui trovate le mie recensioni dei volumi precedenti), e spero che Ali McNamara prima o poi decida di continuare questa storia, perché Scarlett, Sean e tutti gli altri mi mancano già molto.

La storia è inizialmente un po’ lenta, forse, ma comunque molto scorrevole e piacevole, come sempre. Scarlett è ormai una donna in carriera, la sua vita frenetica si divide tra le due meravigliose città di Londra e New York, portando avanti due attività di successo, e nel frattempo cerca anche di progettare il suo matrimonio con Sean. Ormai i due conducono una vita molto simile e trascorrono molto tempo lontani l’uno dall’altra, ma questo non rappresenta certo un ostacolo al loro grande e dolcissimo amore. Ma Scarlett, a un certo punto, si sentirà un po’ scoraggiata a causa di tutti i suoi impegni, soprattutto quando poi anche la famosa diva Gabriella Romero si presenta da lei, affidandole un incarico.

In questo terzo volume, però, diversamente da quanto accade nel secondo, Scarlett è molto cambiata: è sicura di Sean, della sua vita, di quello che vuole, del suo lavoro, dei suoi amici. Non è più la ragazza insicura e un po’ svampita, ma comunque simpatica di Innamorarsi a Notting Hill, anche se ogni tanto le piace ancora sognare: a chi non piace, in fondo? 😉 . Insomma, Scarlett non si lamenta più di ciò che le accade, ma cerca sempre di prendere in mano la situazione e reagire, soprattutto quando a essere in bilico è la felicità delle persone a lei care, anche se a volte è più difficile del previsto. Ancora una volta, quindi, si dimostra la protagonista perfetta, forse qui ancora di più che nei romanzi precedenti. E a sostenerla c’è tutto l’affetto che i suoi amici, vecchi e nuovi, sono in grado di trasmetterle. Ritroviamo Oscar, che riserverà sorprese interessanti per quanto riguarda la sua vita sentimentale; Maddie, la migliore amica di Scarlett, con novità altrettanto importanti; e come dimenticare Sean, l’uomo perfetto sotto tutti i punti di vista, che, incredibile ma vero, diventa sempre più perfetto, sostenendo sempre e comunque Scarlett in ogni sua scelta, e che non smette mai di far ridere con le sue battute sarcastiche.

E’ poi impossibile non affezionarsi a nuovi personaggi. Gabriella Romero, Gabi per gli amici, è semplicemente fantastica, a mio parere uno dei personaggi migliori di questo romanzo: sogna di vivere una vita normale nonostante la sua celebrità glielo impedisca spesso, ma si rivela una persona dolcissima, semplice e dal cuore d’oro. Mentre per quanto riguarda Alex, il misterioso amico e futuro testimone di Sean, se ne vedranno delle belle: non sono una sua fan, ma credo sia stata una bella aggiunta alla storia, rendendola più movimentata.

Concludo consigliando Colazione a Notting Hill a chi, come me, ama questa serie e non può fare a meno di Sean. E Scarlett, certo. Ma Sean Bond resta sempre il migliore ♥

Comments

comments

Precedente Recensione - "Le fiabe di Beda il Bardo", J.K. Rowling Successivo Quote of the Day - 37