The Vampire Diaries 8×16 – Finale di serie

Il tanto atteso finale di serie è arrivato: ieri notte, in America è andato in onda l’ultimo episodio dell’ottava stagione e dell’intera serie di The Vampire Diaries.

Attenzione, SPOILER per chi non ha ancora visto l’episodio!


Metti mi piace alla pagina Facebook Film Telefilm & Libri.


Dopo ben otto stagioni e alti e bassi, la serie chiude decisamente a pieni voti, per quanto mi riguarda. E anche con la mia riserva di lacrime all’asciutto, ho pianto come una fontana per tutto l’episodio.

Ma andiamo con ordine.

L’episodio si apre dove si era chiuso quello precedente: Bonnie è svenuta, Stefan e Caroline tentano di rianimarla.

Intanto Bonnie, in una sorta di limbo, rivede Elena: sembra proprio che Bonnie stia per morire e che il risveglio di Elena sia dovuto a questo, ma non è così. Enzo interviene ancora una volta a salvare Bonnie, ricordandole la promessa che gli aveva fatto, di vivere e godersi la vita in ogni momento. Insomma, Enzo si riconferma l’uomo perfetto che tutte vorremmo per l’ennesima volta.

Dall’episodio precedente sappiamo anche del ritorno di Katherine, la quale è decisa a riscattarsi e cercare la sua vendetta contro tutto e tutti: il suo piano è radere al suolo Mystic Falls, e a far suonare la campana dei Maxwell stavolta sarà Vicky Donovan: il talento della famiglia Donovan è infatti quello di rispuntare a caso per rendersi ancora più antipatici e inutili.

Matt decide quindi, in qualità di sceriffo, di evacuare la città: partono anche Alaric, le gemelle e Bonnie, mentre Caroline resterà a Mystic Falls per aiutare Stefan e Damon a cercare il corpo di Elena, che Katherine ha nascosto. Anzi, è proprio così che rientra in scena: fingendosi Elena.

Quando è ormai chiaro che nessuno potrà fare nulla per fermare la campana e l’incendio infernale (letteralmente) che si scatenerà, Caroline decide di raggiungere Alaric e le bambine all’Armeria: Alaric, infatti, le ha chiesto di non far crescere le figlie senza una madre, perché lei stessa sa cosa significa. L’addio tra Stefan e Caroline è straziante, davvero, soprattutto quando Bonnie elabora un piano e Stefan decide di sacrificarsi per portarlo a termine. Caroline comprende le ragioni per cui Stefan ha preso questa decisione, nonostante la sua sofferenza sia immensa. Insomma, si erano appena sposati 🙁

Bonnie, dopo aver ritrovato la sua magia, lancerà un incantesimo di tale potenza da rimandare il fuoco infernale all’inferno, appunto, compresa Katherine. Per assicurarsi che però lei muoia una volta per tutte, qualcuno deve rimanere con lei per assicurarsi che sia all’inferno (tramite il pugnale con cui è stato ucciso anche Cade, il diavolo) al momento in cui le fiamme la avvolgeranno.

Ovviamente Damon non accetta che sia Stefan a sacrificarsi, e tenta di soggiogarlo: Damon però non sa che Stefan, ora umano, prende costantemente la verbena, così al’ultimo secondo, poco prima che le fiamme investano Damon e Katherine, Stefan torna e, a sorpresa, dà la cura a Damon, che torna umano, e compie il suo destino, morendo da eroe insieme a Katherine.

Va menzionata anche la scena in cui Bonnie è nell’atto finale dell’incantesimo: un momento bellissimo, in cui ricompare Enzo a darle forza, dimostrando di esserle sempre accanto, così come le altre streghe Bennett.

La città è quindi salva, grazie a Bonnie e a StefanElena, nel limbo, vede Stefan, che le racconta cosa è successo. Anche in questo caso, l’addio tra i due è molto commovente, e Stefan lascia anche un messaggio per Caroline. Poco dopo, Bonnie riesce a rompere l’incantesimo che Kai aveva lanciato su di loro, legandole l’una alla vita dell’altra. Elena si risveglia e chiede di Damon, che è al cimitero con Caroline per l’ultimo saluto a Stefan.

Ed è proprio qui che abbiamo il tanto atteso incontro tra Damon e Elena, che corrono l’uno tra le braccia dell’altro. Intanto noi affoghiamo nelle nostre lacrime, ma va tutto bene.

L’episodio si conclude con un riepilogo delle vite future dei protagonisti, con la presenza di altri “vecchi”.

Stefan che abbraccia la sua vita nell’aldilà insieme a Lexie, la sua amica di sempre; Matt, sceriffo di Mystic Falls, inaugura una panchina a dedicata a lui, evento a cui assistono, dall’aldilà, Vicky e Tyler; Bonnie mantiene la promessa fatta a Enzo e, in attesa di riunirsi a lui, che le è sempre accanto, decide di viaggiare per il mondo; Alaric e Caroline, invece, insieme a Jeremy e Dorian, aprono la scuola per “persone speciali” (e comunque, Alaric, esiste già Hogwarts! Anzi, in America c’è Ilvermorny!), persone con poteri, come le sue figlie Josie e Lizzie, e ad assisterli ci sono appunto Josie e Liz Forbes (e non dimentichiamo che viene lasciato aperto un possibile futuro Klaroline!);

infine, Elena e Damon vivono la loro vita insieme, felici, contenti e umani, con la speranza che, un giorno, si riuniranno ai loro cari, come vediamo negli ultimi attimi dell’episodio.

Un finale davvero molto bello, a mio parere, che conclude un’ottava stagione bellissima, mentre le due o tre precedenti avevano lasciato con l’amaro in bocca. La pecca, probabilmente, è stata la mancanza quasi totale di scene Delena, che tutti ci aspettavamo, o almeno speravamo che ci fossero. Per il resto, però, mi è piaciuto tutto.

The Vampire Diaries chiude un’era, e nel bene o nel male è una serie che porteremo sempre con noi.


Metti mi piace alla pagina Facebook Film Telefilm & Libri.

Comments

comments

Precedente I Malandrini: nuove illustrazioni di Lunastorta, Codaliscia, Felpato e Ramoso Successivo Collaborazione - Garzanti - 6