Recensione – “Ti ricordi di me?”, Sophie Kinsella

Ti ricordi di me?, Sophie Kinsella

IMG_20160825_142045

Trama:

Quando si sveglia in un letto d’ospedale, Lexi è convinta di avere 25 anni, di essere povera e con una vita sentimentale disastrosa. Invece, eccola lì, fresca di parrucchiere con un lavoro da super manager e un sacco di soldi, sposata con un bellissimo miliardario. Ma come è possibile? Lexi non ricorda nulla del suo recente passato, ora però ha una vita ideale e questo le sembra davvero un ottimo inizio… o no?

Anno di pubblicazione: 2008

Genere: Narrativa – Romanzo rosa

Casa editrice: Oscar Mondadori

Per acquistare una copia del libro su Amazon CLICCA QUI.

 

Recensione:

Ho sempre sentito parlare bene di quest’autrice, ma non avevo ancora letto nulla di suo. Questo libro mi sembrava perfetto per la mia settimana al mare, e avevo ragione: mi sono divertita tantissimo nel leggerlo e non vedo l’ora di leggere altri romanzi della Kinsella!

Lexi, la protagonista, è una ragazza molto simpatica e solare, che si ritrova in una situazione davvero spiacevole: a causa di un incidente e di un’amnesia post-trauma, gli ultimi tre anni della sua vita sono scomparsi dalla sua memoria, non ricorda assolutamente nulla. Anzi, come se non bastasse, tutto nella sua vita sembra completamente diverso rispetto a quanto lei ricorda: da semplice impiegata, Lexi è diventata il capo del suo settore nella ditta in cui lavorava. Ma questo è solo un piccolo tassello del puzzle per Lexi: le sue amiche non le rivolgono più la parola, scopre di aver partecipato ad un reality show e, infine, è ricca e sposata. Insomma, Lexi deve ricostruire la sua vita cercando di mettere insieme i pezzi di questo puzzle che le appare un vero e proprio enigma.

Ci sono episodi davvero molto divertenti (come dimenticare il Mont Blanc!), in cui è impossibile non ridere e non affezionarsi alla protagonista, a sua simpatia è contagiosa. Per quanto riguarda Eric, il suo miliardario e perfezionista marito, le dedica molte attenzioni e cerca di starle sempre vicino, ma se devo dire la mia, l’ho trovato subito noioso, in realtà distaccato e per niente adatto a Lexi, al contrario di Jon, architetto che lavora per Eric. Jon mi è stato subito molto simpatico ed è difficile per il lettore non provare empatia nei suoi confronti, ma non voglio svelare di più.

Lo stile della Kinsella è molto scorrevole e piacevole da leggere, coinvolgente al punto giusto e in grado di provocare grasse risate: assolutamente perfetto! Il romanzo, però, offre anche spunti riflessivi e morali: Lexi è da prendere come esempio per non arrendersi mai, perché dimostra che è possibile riprendere in mano la propria vita anche quando sembra davvero impossibile!

Consiglio Ti ricordi di me? a tutti coloro che cercano una storia romantica ma anche divertente e stimolante.

Comments

comments

Precedente Recensione - "La via del male", Robert Galbraith (J.K. Rowling) Successivo Gioco - The Lunar Chronicles Book Tag

2 commenti su “Recensione – “Ti ricordi di me?”, Sophie Kinsella

  1. elisa bonanno il said:

    è anche stato il mio primo libro della kinsella! lei è grandiosa ma una cosa che mi da fastidio(come in tutti gli altri libri d’altronde) è il fatto che non mette un epilogo vero è proprio nelle sue storie.

    • Olga il said:

      Si anche io apprezzo molto i libri che hanno anche l’epilogo alla fine, perché comunque è bello sapere poi come va davvero a finire la storia! 🙂

I commenti sono chiusi.