Recensione – “Tra le braccia di Morfeo”, A.G. Howard

Tra le braccia di Morfeo, A.G. Howard

 

Trama:

Alyssa Gardner è stata nella tana del coniglio e ha affrontato il Serpente. Ha salvato la vita di Jeb, il ragazzo che ama, è sfuggita alle macchinazioni dell’inquietante e seducente Morpheus e alla vendicativa Regina Rossa. Ora tutto quello che deve fare è prendere il diploma per realizzare il suo sogno e frequentare una prestigiosa accademia d’arte a Londra. Sarebbe tutto più semplice se sua madre, appena uscita da una casa di cura, non si comportasse sempre in modo eccessivamente protettivo e sospettoso. E se il misterioso Morpheus evitasse di farsi vedere in giro per la scuola e non la tormentasse proponendole una pericolosa missione, un’altra sfida al Paese delle Meraviglie, a cui lei, almeno in parte, appartiene…

Anno di pubblicazione: 2014 (2015 in Italia)

Genere: Fantasy

Casa editrice: Newton Compton

Serie: Splintered #2

Per acquistare una copia del libro su Amazon CLICCA QUI.

 

Recensione:

ATTENZIONE: la recensione potrebbe contenere spoiler del primo volume, di cui potete trovare la recensione qui.

Se il primo libro di questa trilogia mi aveva rapito il cuore, il secondo mi ha letteralmente conquistata.

La storia si apre circa un anno dopo le vicende narrate nel primo libro, e si comprende subito che c’è qualcosa che non va, che Alyssa e il Paese delle Meraviglie non hanno chiuso per sempre, come lei sperava. O forse no? Questo struggimento della protagonista tra il mondo umano e il mondo Netherling, cioè tra i due lati del suo essere, è una costante che si ripercuote su tutta la storia, e ancora una volta i due mondi saranno rappresentati da Jeb e Morpheus. Il triangolo formato è davvero convincente, perché entrambi i ragazzi sanno essere affascinanti, a modo loro, ma la mia preferenza personale per Morpheus è stata nuovamente confermata e rafforzata. Inoltre, anche se si parla del Paese delle Meraviglie e dei Netherling, le vicende si svolgeranno nel mondo reale, nel nostro mondo, il che rende Morhpeus ancora più intrigante: vederlo integrarsi con il nostro mondo è molto affascinante e divertente. Alyssa si riconferma una valida protagonista della storia: determinata, forte, altruista, anche se per la prima parte della storia tenta di nascondere la sua vera natura, per proteggere coloro che ama. Ciò nonostante finirà, inconsapevolmente, per mettere nei guai queste persone e lei stessa, e dovrà combattere ancora una volta contro Rossa per salvare entrambi i mondi a cui appartiene. Inoltre, in questo secondo capitolo sono molto più presenti anche i genitori di Alyssa, che avranno un ruolo comunque importante nella vita della ragazza, soprattutto ora che la madre è tornata a casa.

Interessante è, come nel primo libro, la caratterizzazione del Paese delle Meraviglie e delle sue creature, i Netherling, da parte dell’autrice, la quale dimostra di avere una fantasia davvero illimitata, unica, creativa, fantastica: non a caso, credo, Alyssa e Jeb sono comunque due artisti. I riferimenti ad Alice nel Paese delle Meraviglie Attraverso lo specchio sono sempre molti, ma anche in questo caso l’originalità è la parola d’ordine. La narrazione è anche in questo secondo libro a volte un po’ complicata, intricata, ma tutto ha sempre una spiegazione in seguito.

Fondamentali in Tra le braccia di Morfeo sono poi soprattutto i colpi di scena: ce ne sono tanti e davvero inaspettati! Anche il finale è una vera rivelazione, che lascia il lettore con la voglia di leggere il seguito il più presto possibile!

Consiglio nuovamente questa trilogia agli amanti del fantasy e dell’originale di Carroll! 🙂

Concludo dicendo che ovviamente il titolo italiano non c’entra praticamente nulla con la storia: l’originale è Unhinged, perfetto e sensato per la storia.

Comments

comments

Precedente Quote of the Day - 26 Successivo Natale a Hogwarts - 1

6 thoughts on “Recensione – “Tra le braccia di Morfeo”, A.G. Howard

  1. Noemi il said:

    Il titolo italiano si salva giusto un po’ rispetto al primo perchè è meno melenso e fa riferimento a Morpheus e al fatto che prima si incontravano nei sogni! 😀 Ma ovviamente quello originale era più interessante e incuriosisce di più! ;D
    Chissà come faremo ad attendere il seguito!! 🙁

    • Olga il said:

      Si, rispetto al primo titolo almeno questo c’entra qualcosa! 😉
      Eh già, chissà quanto ci tocca aspettare! Speriamo poco! 😉

  2. Patrizia il said:

    Io sto aspettando Untamed e Roseblood che dovranno uscire tra dicembre e gennaio 2017 per poi leggerli tutti.

    • Patrizia il said:

      anzi no il primo è 8 novembre 2016 che deve uscire il secondo il 10 gennaio 2017

      • Olga il said:

        Si sono gli spin-off, questa è la trilogia principale! A me è piaciuta davvero tantissimo, spero anche a te! 🙂

  3. Anonimo il said:

    anzi no il primo è 8 novembre 2016 che deve uscire il secondo il 10 gennaio 2017

I commenti sono chiusi.